By Simone Piccardi

QUARTA EDIZIONE: Amministrare GNU/Linux è un testo introduttivo alla amministrazione di sistema in ambiente GNU/Linux. Scopo del testo è trattare gli argomenti di base ed avanzati dell'amministrazione di sistema ed i principi di base dell'amministrazione di rete. Si è adottato un percorso espositivo che parte dall'esame della struttura del sistema according to arrivare advert affrontare gli argomenti più sofisticati e complessi della gestione sistemistica, senza dare consistent with presupposta nessuna conoscenza di questo sistema operativo. Il testo copre anche gli argomenti previsti negli esami di certificazione LPI one zero one e 102, ed una buona parte degli argomenti dei successivi esami 201 e 202. Può pertanto essere utilizzato come testo (non ufficiale) di studio in step with los angeles preparazione di detti esami, e in keeping with questo è stato scelto come libro di testo da Linux Certification Institute (www.lici.it) e da molti altri centri di formazione. Restando fedele alla filosofia di sviluppo di GNU/Linux il testo è pubblicato con licenza libera.

Show description

Read Online or Download Amministrare GNU Linux PDF

Similar italian books

Mario Coriasco, Osvaldo Rampado, Gianni Boris Bradac's Elementi di risonanza magnetica: Dal protone alle sequenze PDF

Questo manuale si propone di colmare alcune lacune nella letteratura in lingua italiana sulla risonanza magnetica nucleare e di fornire un valido supporto sia in line with l’approccio alla materia da parte degli studenti del corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, according to Immagini e Radioterapia, sia consistent with fisici sanitari o medici specializzandi in radiologia.

Additional info for Amministrare GNU Linux

Sample text

Permesso di scrittura (indicato con la lettera w, dall’inglese write). • permesso di esecuzione (indicato con la lettera x, dall’inglese execute). il cui significato `e abbastanza ovvio. h che ci mostra nella prima colonna i permessi secondo lo schema riportato in fig. 4. La lettura dell’output di questo comando ci permette di vedere che i sorgenti dei programmi contenuti nella directory in oggetto hanno quelli che sono in genere i permessi di default per i file di dati, e cio`e il permesso di scrittura solo per il proprietario, quello di lettura per tutti quanti (proprietario, gruppo e altri) e l’assenza del permesso di esecuzione.

Infine il comando id permette di stampare in generale tutti i vari identificatori associati ad un processo, sia di gruppi che degli utenti, sia reali che effettivi. x, che implementano il Mandatory Access Control. 40 e per questo `e da evitare assolutamente l’uso di root per qualunque compito che non sia strettamente connesso all’amministrazione del sistema. 4. IL CONTROLLO DEGLI ACCESSI 39 opzioni che permettono di specificare nei dettagli quali informazioni stampare, al solito si pu` o fare riferimento alla pagina di manuale, accessibile con man id, per la documentazione completa.

24 si vedr` a cio`e, ad una successiva esecuzione di ps con opzioni che permettano di visualizzare il PID del padre, che questo `e diventato 1. 3. 25 In questo modo essi saranno adottati da init che si curer`a immediatamente di riceverne lo stato di uscita liberando la voce che occupavano nella tabella dei processi. Si noti nella lista precedente la presenza di alcuni processi con una lettera aggiuntiva W nella colonna STAT, con un nome del comando fra parentesi quadre e con un PID molto basso; questi non sono processi effettivamente lanciati da init quanto dei processi interni al kernel (e da esso utilizzati) per la gestione di alcuni compiti interni, come lo scarico su disco dei buffer, la generazione di eventi dovuti all’inserimento di periferiche (usato da USB e PCMCIA), ecc.

Download PDF sample

Amministrare GNU Linux by Simone Piccardi


by Michael
4.0

Rated 4.74 of 5 – based on 35 votes